DIRIGENTI EMILIA-ROMAGNA, NON E’ ANCORA FINITA!!
IL CONSIGLIO DI STATO HA ACCOLTO IL RICORSO DEI DIPENDENTI DELLA REGIONE
Guardate il video e facciamolo sapere a tutti. Grazie!

E’ da inizio mandato che chiediamo alla Giunta di smetterla di farsi inseguire dalla giustizia e di utilizzare le graduatorie tuttora vigenti per individuare gli incarichi dirigenziali. http://goo.gl/ndg6qb

Ieri il Consiglio di Stato ha ordinato al Tribunale Amministrativo dell’Emilia-Romagna di esprimersi nel merito del ricorso presentato da un gruppo di funzionari della Regione sulla procedura di selezione messa in piedi dalla giunta.
Se il TAR, come ci auguriamo, dovesse dare ragione ai funzionari che hanno fatto ricorso, saremmo di fronte ad un ingente danno erariale per la Regione che Bonaccini e i suoi assessori sarebbe giusto pagassero di tasca propria.
Una procedura che era già finita nel ns. mirino attraverso la presentazione di diverse interrogazioni e accessi agli atti. (approfondimenti qui -> https://goo.gl/GBjVX9 e qui https://goo.gl/7qrsPb)

Una selezione, portata avanti con una procedura farsa che ha premiato -guarda caso- quelle stesse persone che ricoprivano già in precedenza i medesimi posti anche da più di 20 anni grazie all’assegnazione di un incarico diretto e senza concorso (qualcuno ci ha provato ma non ha superato nemmeno la selezione per funzionario eppure ce lo ritroviamo a fare il dirigente), ignorando una graduatoria interna più che legittima!

Siamo stufi di questa arroganza politica e istituzionale di Bonaccini & compagni, con la quale sono state portate avanti scelte che premiano i soliti noti e non la meritocrazia!

‪#‎m5s‬ ‪#‎VotiamoliVia‬

Altro…