La sceneggiata della Regione sulla Fiera di Bologna continua. Ieri ha avallato e difeso scelte che hanno portato al disastro che è sotto gli occhi di tutti, oggi dice di voler difendere i 123 lavoratori tenendo però ben nascosto il piano industriale.
Noi non vogliamo essere complici di questa situazione e per questo abbiamo restituito le tessere distribuite a inizio mandato ai consiglieri regionali per l’ingresso gratuito in fiera.
Una goccia in mezzo al mare ma che in ogni caso rappresenta un privilegio fastidioso e assurdo